Conferenza stampa presentazione Bagno Giulia

Giovedì 26 maggio, alle ore 12.00 presso l’Hotel Luna di Riccione si è svolta la conferenza stampa di lancio e presentazione del Nuovo Bagno Giulia 85, un momento di incontro e condivisione con la città e la stampa per raccontare un progetto innovativo partito anni fa e che oggi trova coronamento nel taglio del nastro della nuova struttura.

Ha introdotto i lavori il sindaco di Riccione Massimo Pironi illustrando il grande progetto di rinnovamento che ha interessato la città in questi ultimi anni, mettendo in evidenza l’aspetto dell’ospitalità e dell’accoglienza, dell’importante lavoro fatto dai privati e, fra questi, si colloca il grande progetto ecologico, sostenibile e interamente accessibile del Bagno Giulia 85
L’architetto Loris Casali ha quindi descritto, attraverso un interessante reportage, l’importante lavoro tecnologico realizzato, il carattere innovativo e le funzionalità.
La presentazione, composta da bozzetti e immagini del cantiere, rendering e foto che ripercorrono la storia del progetto del Bagno dall’origine, ha coinvolto attivamente il pubblico, composto di operatori e giornalisti,
Ospite e testimonial della conferenza stampa il giornalista Marco Marozzi, inviato di Repubblica e affezionato “turista” riccionese, che ha sottolineato l’importanza di conservare, valorizzare e tramandare quegli aspetti che hanno fatto di Riccione una delle più famose località balneari italiane, nella cui ottica si colloca questo nuovo bagno, che guarda al futuro senza trascurare l’identità, il cosiddetto genius loci.
A Matteo Giovanardi, titolare del bagno è spettata la conclusione, ricordando la filosofia di vita che ha sempre caratterizzato la sua famiglia. L’investimento fatto, in un momento difficile per l’economia, che si ripercuote anche sull’azienda turistica, conferma la volontà di essere parte attiva del processo di rinnovamento di cui il territorio ha tanta necessità.
Al termine della conferenza si è svolta la Visita degli ospiti alla struttura con un aperitivo di benvenuto e un pranzo “bio” a base di prodotti locali e di stagione.